sabato 23 novembre 2013

Vino giapponese


E dopo la birra giapponese ecco il vino giapponese.
Chateau Mercian, blend di Merlot (55%) e Muscat Bailey A (45%), non eccessivo nel prezzo (2000 yen circa), preso perché vedendolo non filtrato ho pensato di poter trovare finalmente un vino giapponese rosso di un certo volume.
Sono soddisfatto solo a metà: aromaticamente non è male, un po' caffettato e vanigliato, con note di frutta rossa, cannella, rosa. Ha anche un che di "verde", di vegetale, ma non spiacevole.
In bocca ha una acidità sostenuta (come praticamente tutti i rossi giapponesi), ma anche una sua pesantezza. Dove pecca è nei tannini, troppo magri, sottili direi, per cui la persistenza in bocca è limitata. Dopo ingoiato in gola resta una curiosa piccantezza che però non attribuirei all'alcol (12,5 gradi, nella norma).

Decente eh, forse uno dei migliori vini locali bevuti sinora, ma nondimeno manca ancora qualcosa. O forse pretendo troppo mah.

Nessun commento:

Posta un commento